Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘geometria’

Scelte

D70 – 70mm, 1/90 sec f/4.0, ISO 200

Non mi stanchero’ mai di fotografare sassi, in particolare i ciotoli che adornano le nostre risicate spiaggie liguri. I sassi compaiono in moltissimi scatti e in tutte le salse e mi danno un senso di pace. Questa immagine, lievemente ritoccata per esaltare il colore perche’ ripresa in una giornata grigissima, ricorre spesso come desktop del mio computer.

Ciotoli, che giacciono senza far nulla su una spiaggia solitaria.

Se dite che sono grandi, siete in errore.

Se dite che sono piccoli, state sbagliando.

post originale

Annunci

Read Full Post »

dsc_1759-4-editD70 – 105mm, 1/90 sec f/11, ISO 400

Foto composta da uno scatto riflesso due volte, prima in orizzontale e poi in verticale. Il soggetto della foto originale é la superficie marina battuta dal vento, nel tardo pomeriggio. L’importanza di questa foto per me sta nelle parole che ha ispirato, che rispecchiano la stessa simmetria dell’immagine.

Ti cerco, perché sei il mio specchio, ti amo perché cerco me stesso.

post originale

Read Full Post »

dsc_2607D70 – 80mm, 1/3 sec f/5.6, ISO 200

Questi due fiori sono stati fotografati singolarmente su un cartoncino grigio con luce ambiente molto diffusa e con l’aiuto del cavalletto. Successivamente le immagini sono state fuse equalizzando i livelli di luminositá e colore. I fiori sono stati mantenuti di proposito relativamente distanti lasciando che l’attenzione venga disturbata dalla sensazione di vuoto tra i due, che ovviamente rimangono i centri di fuoco dell’immagine. I due fiori vorrebbero rappresentare il maschile ed il femminile, separati da una distanza fisica ma uniti dal  legame digitale, il cui simbolo é il grigio intermedio.

Conoscersi senza vedersi, sentire senza toccare, il mio pensiero ti veste di grazia e cosí vivi dentro di me.

post originale

Read Full Post »

dsc_6230D70 – 70mm, 0.7 sec f/2.8, ISO 200

Immagine di lampioni nella fitta nebbia milanese. Sembrano una costellazione. Tempo di esposizione lungo, esposizione a matrice ed apertura la massimo. Il colore azzurro é stato ottenuto bilanciando il bianco sull’alone attorno ai lampioni, la loro luce originale era gialla.

Memorie diffuse da sogni indistinti, pensieri sparsi incapaci di concepire, parole confuse in cerca di significato.

post originale

Read Full Post »

_dsc30991D70 – 24mm, 1/350 sec f/2.8, ISO 200

Uno dei primi scatti con l’allora nuovissimo SIGMA 24-70 f/2.8, fonte di gioia fotografica. Il titolo voleva essere beneaugurale per futuri scatti e poetici voli. Lascio a voi giudicare se lo sia stato veramente, visto che l’avevo scelta come primo scatto da mettere sul blog precedente. Il soggetto é una roccia friabile sulle sponde del lago delle Giacopiane. La foto non é un gran che, anzi, abbastanza banale. E’ stata messa in b&w passando allo spazio di colore Lab, é stato incrementato il contrasto e stirato l’istogramma con le curve (a quel tempo usavo solo Photoshop).

Fogli sottili, pensieri che si accavallano nella mente. Apparentemente privi di spessore, sedimenti nel cuore.

post originale

Read Full Post »

schemiD300 – 100 mm, 1/400 sec f/11, ISO 200

Un grattacielo a New York, ripreso con quello che era (al tempo) il nuovissimo SIGMA 100-300 f/4. Il taglio diagonale, quadrato ed il B&W sottolineano la geometria ripetitiva e la mancanza di riferimenti. Il contrasto é incisivo ma non esasperato, il diaframma chiuso esalta la nitidezza della geometria.

Simbolo della ripetitivitá, del gesto quotidiano sempre uguale, della finta sicurezza dovuta alla mancanza dell’inaspettato. Sollievo temporaneo e privo di immaginazione.

post originale

Read Full Post »