Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cavalletto’

3250-3251D70 – 24mm, 3 sec f/16, ISO 200

Foto composta da diversi scatti, su cavalletto, tutti con le medesime impostazioni. In seguito le immagini sono state fuse ed uniformate tra di loro. Ritrae una cascata nei pressi dell’Aquila, un posto magico e verdissimo. Vi sono alcuni errori in questa fotografia, sia nella fusione delle immagini originali che nella distribuzione della luminositá. In particolare, l’acqua risulta bruciata.

Nel post originale l’immagine ha come accompagnamento uno scritto di una lettrice di thedustylens, la quale ha scritto quelle parole ispirandosi alla foto.

post originale

Annunci

Read Full Post »

_dsc8962-editD70 – 105mm, 6,0 sec f/13, ISO 200

Macro di petali di gerbera, luce naturale e cavalletto. Visto che il soggetto era fermo ho optato per una apertura abbastanza chiusa per rendere l’immagine molto nitida. Nulla di tecnicamente difficile in questa foto, salvo un leggero post processing sull’istogramma per  far risaltare la texture dei petali, ed un taglio nella parte superiore per escludere dettagli non pertinenti. Secondo me, il nocciolo di questa foto sta nella dicotomia tra l’idea di delicatezza dei petali e la forza espressa dalle loro nervature.

Questo insieme di caratteristiche mi ha fatto ricordare il seme. Giallo dorato, timido, chiuso, rigido e fragile insieme, nascosto ai miei occhi, cercato invano, baciato dalla terra di nascosto, dove sbocciano fiori immaginari.

post originale

Read Full Post »

_dsc8809-editD70 – 105mm, 1/45 sec f/11, ISO 200

Fiammifero nell’atto di accendersi. I parametri di scatto sono stati ottimizzati su un precedente fiammifero acceso, dopodiché ho fotografanto questo accendendolo da sotto con una candela e scattando tramite telecomando. In questo modo sono riuscito a prendere il fiammifero quando la capocchia non era ancora completamente bruciata. Un’immagine semplice ma carica di significato: il fuoco, nell’atto di trasformare la materia; quindi non tanto nel senso di distruttore ma in quello di creatore, di “trasmutatore di stato”.

In veritá, la morte non puó essere la fine.

post originale

Read Full Post »

dsc_2607D70 – 80mm, 1/3 sec f/5.6, ISO 200

Questi due fiori sono stati fotografati singolarmente su un cartoncino grigio con luce ambiente molto diffusa e con l’aiuto del cavalletto. Successivamente le immagini sono state fuse equalizzando i livelli di luminositá e colore. I fiori sono stati mantenuti di proposito relativamente distanti lasciando che l’attenzione venga disturbata dalla sensazione di vuoto tra i due, che ovviamente rimangono i centri di fuoco dell’immagine. I due fiori vorrebbero rappresentare il maschile ed il femminile, separati da una distanza fisica ma uniti dal  legame digitale, il cui simbolo é il grigio intermedio.

Conoscersi senza vedersi, sentire senza toccare, il mio pensiero ti veste di grazia e cosí vivi dentro di me.

post originale

Read Full Post »

_d3c9537

_d3c9538

_d3c9556D300 – 100 mm, 1/8 sec f/32, ISO 100

Questo curioso trittico é nato da un’immagine che avevo in testa, decisamente molto piú drammatica, del camminare. Sono partito con il mio cavaletto nuovo di zecca (un rispettabile Manfrotto 190X pro B, decorato dalla D300 e da un piú che rispettabile 100-300 f/4) per le vie del centro e mi sono soffermato sul movimento del passeggio. Dopo alcune prove sui tempi di scatto mi sono reso conto che l’immagine drammatica che avrei voluto ottenere veniva fuori senza vita ma ho osservato che alcuni (che camminavano molto di fretta) risultavano con una gamba praticamente mozzata. Ho aumentato il tempo di scatto fino ad ottenere l’effetto che vedete sopra. La gamba in movimento non é stata cancellata ma rimane semplicemente nascosta perché troppo rapida. Il postprocessing si é limitato a unifomare il taglio e le leggere differenze di luminositá tra gli scatti.

post originale

Read Full Post »